Home

pizap.com13950563420542

Siamo un quintetto ottoni nato nel 2009 tra il conservatorio di Ravenna e i corsi estivi musicali della Romagna.
Ci ha mosso il desiderio di suonare insieme la musica che ci appassionava, qualcosa che non avevamo occasione di suonare spesso, e di creare un progetto nostro, che dipendesse dalla nostra volontà e dalla nostra intraprendenza. Le nostre stelle polari sono state sempre, fin dall’inizio, gli storici Canadian Brass, e gli italianissimi Gomalan Brass, che avevano fatto scuola con la formazione che ci accingevamo ad imitare timidamente.

Prima di suonare in pubblico, abbiamo provato insieme per quasi un anno. All’inizio non c’era nemmeno il desiderio di esibirci, ma solo quello di studiare e migliorare insieme.
Poi, un po’ per caso, sono spuntati i primi concerti, e da quel momento abbiamo sempre cercato di portare sul palco l’affiatamento e la voglia di suonare che avevamo creato nel tempo. Soprattutto abbiamo sempre cercato di avvicinare il pubblico alla nostra musica. Perchè siamo dell’idea che anche chi non ascolta abitualmente la musica classica può apprezzarla, se i musicisti suonano con passione e con l’idea di trasmettere qualcosa.
Anche per questo, fin da subito abbiamo preso l’abitudine di presentare i brani, raccontando qualcosa dell’autore o della nascita del brano, senza prendersi troppo sul serio e senza voler fare una lezione di storia della musica. Ma per noi è importante far sentire a proprio agio il pubblico, e questo può essere fatto sia con un pezzo di Frank Sinatra che con un madrigale del ‘500.

C’è da dire che a noi Romagna Brass piace soprattutto suonare in posti inusuali. Con il grandissimo vantaggio di non aver bisogno di amplificazione (quando c’è da suonare forte non ci tiriamo certo indietro!) possiamo metterci a suonare praticamente in ogni luogo. E quindi nel tempo siamo finiti a suonare in riva al fiume, in montagna, tra i boschi, e in una grotta!

Ultimamente abbiamo anche esplorato nuovi repertori, come quello per Ottoni e Organo oppure un concerto monografico dedicato alla musica strumentale di Giovanni Gabrieli. Repertori certamente poco eseguiti ma che hanno dato grande soddisfazione a noi e al pubblico. Trovate qualcosa nella nostra sezione video!

Ecco, questi siamo noi.
Continuiamo a suonare insieme con lo spirito di una volta, cercando di rinnovarci e di sperimentare sempre cose nuove. Speriamo di vedervi a uno dei nostri prossimi concerti!