Chi siamo

pizap.com13950563420542

Siamo un quintetto ottoni nato tra il conservatorio di Ravenna e i corsi estivi musicali della Romagna.
Prima di tutto, ci ha mosso il desiderio di suonare insieme la musica che ci appassionava, qualcosa che non avevamo occasione di suonare spesso, e di creare un progetto nostro, che dipendesse dalla nostra volontà e dalla nostra intraprendenza. Le nostre stelle polari sono state sempre, fin dall’inizio, gli storici Canadian Brass, e gli italianissimi Gomalan Brass, che avevano fatto scuola con la formazione che ci accingevamo ad imitare timidamente.

Prima di suonare in pubblico, abbiamo provato insieme per quasi un anno. All’inizio non c’era nemmeno il desiderio di esibirci, ma solo quello di studiare e migliorare insieme.
Poi, un po’ per caso, sono spuntati i primi concerti, e da quel momento abbiamo sempre cercato di portare sul palco l’affiatamento e la voglia di suonare che avevamo creato nel tempo. Soprattutto abbiamo sempre cercato di avvicinare il pubblico alla nostra musica. Perchè siamo dell’idea che anche chi non ascolta abitualmente la musica classica può apprezzarla, se i musicisti suonano con passione e con l’idea di trasmettere qualcosa.
Anche per questo, fin da subito abbiamo preso l’abitudine di presentare i brani, raccontando qualcosa dell’autore o della nascita del brano, senza prendersi troppo sul serio e senza voler fare una lezione di storia della musica. Ma per noi è importante far sentire a proprio agio il pubblico, e questo può essere fatto sia con un pezzo di Frank Sinatra che con un madrigale del ‘500.

C’è da dire che a noi Romagna Brass piace soprattutto suonare in posti inusuali. Con il grandissimo vantaggio di non aver bisogno di amplificazione (quando c’è da suonare forte non ci tiriamo certo indietro!) possiamo metterci a suonare praticamente in ogni luogo. Amiamo suonare in mezzo alla natura, anche perchè crea quell’atmosfera informale che mette subito a proprio agio il pubblico. E quindi nel tempo siamo finiti a suonare in riva al fiume, in montagna, tra i boschi, e in una grotta!

Ecco, questi siamo noi.
Continuiamo a suonare insieme con lo spirito di una volta, cercando di rinnovarci e di sperimentare sempre cose nuove. Speriamo di vedervi a uno dei nostri prossimi concerti!

 


(Questa presentazione informale è come ci piace descriverci. Se a qualcuno dovesse interessare anche una di quelle presentazione noiose tipo “hanno fatto quello”, “hanno studiato qua e là”, ve la mettiamo di seguito. Però è noiosa, siete avvisati!)

CURRICULUM
I Romagna Brass sono un quintetto di ottoni formato da cinque giovani con tanta passione per la musica e per i loro strumenti. É proprio da questa passione che è nata la nostra formazione, unitamente alla voglia di crescere musicalmente insieme e al desiderio di trasmettere ad altri particolari emozioni attraverso la musica plasmata dagli ottoni.
I componenti del gruppo, provenienti dagli studi nei conservatori “G. Verdi” di Ravenna , “G. Martini” di Bologna e “F. Venezze” di Rovigo, si sono negli anni distinti in diversi concorsi a livello nazionale ed internazionale, quali ad esempio il concorso “Giovani Talenti” (IM), il “Concorso nazionale città di Ortona” e il “Concorso Internazionale Giovani Musicisti” (TV).
Attualmente tutti i musicisti del quintetto frequentano sia individualmente che a livello collettivo masterclass con importanti professori d’orchestra ed insegnanti come C. Quintavalla, Andrea Dell’Ira (Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino), Max Sommerhalder (docente presso la Hochschule für Musik di Detmold in Germania), Gabor Tarkovi (Berliner Philarmonic),Joseph Alessi (New York Philarmonic) e con tutti i membri del Gomalan Brass Quintet.
I componenti del gruppo hanno suonato per diverse orchestre e realtà musicali, quali il Teatro Regio di Torino, il Teatro Comunale di Modena, l’Orchestra Città di Ravenna, l’Accademia Filarmonica di Bologna, l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, e l’Orchestra Sinfonica della Repubblica di San Marino.
Il quintetto negli anni si è esibito in importanti rassegne e manifestazioni musicali: “Itinerari Organistici”, “Voci e Organi dell’Appennino”, “Pievi in Musica”, e il concerto per il patrono di Ravenna nella Basilica di Sant’Apollinare Nuovo.

Annunci